Centro trentino di riabilitazione cardiologica motoria e neuromotoria

Azienda con sistema di qualitá certificato
image
deenit
 

Blog

Ultimi post pubblicati

Categorie

pubblicato il 09 Febbraio 2013 nella categoria
Misurare la pressione su entrambe le braccia

Una differenza di pressione sistolica di 10 mm Hg o più, oppure di 15 mm Hg o più, tra un braccio e l’altro può servire ad identificare i pazienti che necessitano di un’ulteriore valutazione vascolare.
Una differenza di 15 mm Hg o più potrebbe costituire un indicatore utile di rischio di malattia vascolare.
Queste le conclusioni di un gruppo di lavoro inglese che ha pubblicato i dati della sua ricerca sull’autorevole ‘Lancet’.

 

Quindi: buona norma misurare la pressione su entrambe le braccia e interpretare con attenzione il risultato.

 

Dr. Gabriele Ferrario – Primario Riabilitazione Cardiologica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

 
 
P.Iva 00681710224 | capitale sociale, interamente versato, è di € 3.120.000. | Cookie Policy - Privacy Policy
© 2014 Casa di Cura Eremo